Percorsi R.Ev. per stati depressivi e somatizzazioni

Il corpo grida quello che non esprimiamo a parole, le emozioni e i desideri che soffochiamo. La malattia è un conflitto fra la personalità e il nostro Sè più intimo e profondo. Tutte le somatizzazioni di cui il corpo è capace sono segnali importanti che ci indicano che stiamo sbagliando direzione di vita o abbiamo ancora una lezione da imparare.

Gli stati depressivi, in una visione olistica, sono rabbia non canalizzata e non espressa. Quando non ci ascoltiamo per molto tempo il nostro inconscio “spegne l’interruttore” e si chiude in una sua dimensione apatica per proteggersi dal mondo esterno ma facendo questo, chiude anche il cuore e l’anima alle meraviglie della vita.

Si tratta di un campanello di allarme importante che ci obbliga a riflettere sulle condizioni che ci hanno portato alla situazione attuale e sulla strada da percorrere per uscirne. Per questo tipo di problematiche il REBIRTHING EVOLUTIVO può rivelarsi molto efficace, a patto che una persona sia pronta a mettersi in discussione e prendere in mano la propria vita.

In questi casi l’utilizzo del respiro Circolare è di grande aiuto ma può essere necessario un ciclo di circa una decina di sessioni per rompere le resistenze più profonde, ed è consigliato unire al respiro alcuni colloqui individuali con gli strumenti integrati del Rebirthing Evolutivo.

Il percorso che propongo è volto, non solo a ritrovare benessere fisico, psicologico ed emozionale ma ha come obiettivo finale quello di aiutare la persona a diventare più consapevole ed autentica con sé stessa e riprendere quel cammino di crescita ed evoluzione personale da cui si era allontanata.


NB: Il Rebirthing Evolutivo non è una terapia medica ma un metodo naturale per il benessere psicofisico della persona. Nelle sedute non si fanno diagnosi e non si prescrivono farmaci.